Wes Craven: i suoi 5 film più influenti

Wes craven
Wes Craven ha innovato l’horror e provocato innumerevoli incubi agli spettatori dei suoi film. Ecco i suoi cinque film più influenti nella storia dell’horror.

 

  • L’ultima casa a sinistra (1972)
    Wes Craven, ex insegnante d’Inglese, rivela il suo lato oscuro con il suo primo film, ispirato dal film  di Bergman La fontana della vergine, vincitore dell’Oscar come miglior film nel 1960. Il film di Bergman parlava dell’organizzazione di una vendetta in seguito a uno stupro. La versione di Craven si rivela incredibilmente brutale ancora oggi, ma lo era soprattutto all’epoca, al punto che fu impedito al regista di partecipare agli eventi pubblici legati alla pellicola.

 

  • Le colline hanno gli occhi (1977)
    La storia di una normale famiglia americana in gita nel deserto, costretta a difendersi disperatamente dalle strane presenze provenienti dalle colline desertiche che li circondano. L’horror entra nella vita comune dei cittadini americani, e il sogno vacanziero e la pace si trasformano in incubo e morte. È l’inizio di un nuovo tipo di horror fonte di ispirazione ancora ai giorni d’oggi.

 

  • Nightmare – Dal profondo della notte (1984)
    Wes Craven gira uno dei film horror più di successo e più influenti mai girati negli anni ’80. Letteralmente un incubo materializzato sotto le sembianze dell’iconico e mostruoso Freddy Krueger.

 

  • Nightmare – Nuovo incubo (1994)
    Wes Craven ritorna sulla Elm Street del primo film, ma stavolta Freddy Krueger piomba dal sogno alla realtà per tormentare coloro che lo avevano portato in vita, compresi il protagonista del primo film Heather Langenkamp e lo stesso Craven.

 

  • Scream (1996)
    Il film horror più iconico degli anni ’90 insieme a Blair Witch Project. Da allora l’horror non è più stato lo stesso: l’ironia unita al terrore, e la satira di Wes Craven sui cliché del genere, hanno dato vita ad altri tre episodi della saga, ad una serie tv omonima andata in onda proprio quest’anno e prodotta dallo stesso Craven, e ad un filone lunghissimo di horror ispirati al cult del 1996.

 

Uno dei più grandi talenti di Wes Craven era senza dubbio la sua capacità di creare personaggi e situazioni iconiche che ricorrono ancora oggi nella struttura della maggior parte dei film horror contemporanei. Un vero maestro dell’inconscio e della suspence, da annoverare tra i creatori del genere. Wes Craven potrebbe essere definito in tutto e per tutto il “Dante” del cinema horror.

Correlati

 

Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e su Twitter per conoscere le migliori news e curiosità su Cinema, Tv, Teatro e altro ancora.

 

Social

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here