Un lord inglese vuole che sua figlia si dichiari un uomo, proprio come Lady Oscar

Negli anni ’80 era molto in voga il cartone animato Lady Oscar, tratto dal manga di Riyoko Ikeda.

Era la storia di una giovane nobile, figlia unica di una famiglia aristocratica, che viene cresciuta ed educata come un uomo. Solo in questo modo potrà arruolarsi tra le guardie reali della Regina Maria Antonietta e non disonorare la propria famiglia.

In Inghilterra, un lord ha escogitato un piano per non perdere eredità e titolo nobiliare che assomiglia molto alla storia di Lady Oscar.

Il quinto conte di Balfour, che discende dal primo ministro conservatore Arthur Balfour, è padre di quattro figlie. Per la legge inglese, le figlie del lord non potranno ereditare né titolo nobiliare né la casa di famiglia “a causa” del loro sesso.

Quindi l’eredità spetterebbe al fratello minore del conte: Hon Charles George Yule Balfour.

Secondo il piano del conte, per risolvere questo problema, basterebbe che una delle sue figlie, meglio se la primogenita Lady Willa Franks, si dichiarasse uomo.

Il lord vorrebbe appellarsi ad un emendamento della legge del 2004 sul riconoscimento di genere: una delle sue figlie può cambiare legalmente sesso senza ricevere i controlli medici. L’unica cosa che occorre è una dichiarazione.

Per quanto possa sembrare fuori le righe il piano del conte di Balfour, in realtà mostra come alcune leggi inglesi siano sessiste e arretrate. Infatti a quelli che lo attaccano risponde: “quando sarà possibile scegliere il proprio erede?”.

Già nel 2013 il primo ministro inglese, Theresa May,quando il principe William e sua moglie Kate non erano ancora a conoscenza del sesso del loro primogenito, aveva applicato delle deroghe all’attuale legge di successione per favorirli.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here