Perfetti Sconosciuti vola oltreoceano

perfetti sconosciuti
L’ultimo successo di Paolo Genovese “Perfetti Sconosciuti” è stato selezionato per far parte del Tribeca Film Festival che si terrà a New York ad Aprile.

 

Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese vola verso gli Stati Uniti, più precisamente a New York per il Tribeca Film Festival. La commedia più riuscita del regista di Immaturi e Tutta colpa di Freud rientra infatti tra i primi titoli annunciati dal prestigioso festival newyorchese fondato da Robert De Niro, selezionati per la sua edizione numero 15 che si terrà dal 13 al 24 Aprile prossimi. Il film, che mette in scena un pericoloso gioco fra amici a base di telefonini, sms e segreti inconfessabili, sarà in gara nella sezione International Narrative Competition.

Le soddisfazioni però non mancano neppure in patria, perché continua, nel frattempo, la cavalcata di Perfetti sconosciuti al box office italiano: uscito nelle sale l’11 febbraio, il film distribuito da Medusa ha appena superato la soglia dei 12 milioni di euro di incasso, non temendo tra i rivali neanche le nuove uscite statunitensi, e continua a rimanere nei posti alti della classifica dopo tre settimane di programmazione. Il merito di cotanto successo, oltre alla campagna di marketing sulla quale Medusa ha investito più di un milione di euro (cifre insolite per il nostro Paese), è dovuto anche al buon passaparola fra gli spettatori. Questa commedia dolceamara, richiestissima a livello internazionale anche per eventuali remake (uno dei rari casi in cui riusciamo a vendere il soggetto invece che comprarlo), figura attualmente al terzo posto del box office del 2016, dopo il campione incontrastato Quo vado? e il film premio Oscar Revenant, che potrebbe però presto essere superato. L’anno è iniziato davvero in maniera niente male per Medusa (distributore anche del distruttore di record Checco Zalone).

Fonte: Cineuropa

Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e su Twitter per conoscere le migliori news e curiosità sul Cinema, sulle serie Tv, sul Teatro e altro ancora.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here