Irreverent Italian Memes: intervista ai creatori della pagina

irreverent italian memes
L’ intervista social di oggi ci fa conoscere e capire meglio il successo di “Irreverent Italian Memes” e della sua community, parlandone con i creatori.

 

In quel micro universo fatto di pagine Facebook in grado di allietare la vita degli studenti, si colloca Irreverent Italian Memes, a cui va il merito di aver italianizzato un “format” rendendolo unico e inarrivabile nel suo genere. Se ci fosse il bisogno di dimostrare come la cultura sia tutt’altro che noiosa, la prova risiede proprio tra un altarino di adorazione digitale della famiglia Angela (sempre siano lodati, padre e figlio) o di Berlinguer, e una foto sexy del sommo D’Annunzio. Abbiamo voluto parlarne con i creatori e gli amministratori della pagina (da cui è nata anche una vivace community), in particolare con tre di loro (su cinque): Jayden Lamora, Trenta e Rebus, sia per sapere di più sul “dietro le quinte” che per conoscere le loro opinioni sulla contemporaneità.

irreverent italian memes

  • Quando e come è nata l’idea della pagina?
    JAYDENÈ nata in una calda notte d’Agosto circa e il suo “format” è di origine straniera, infatti ci sono molte pagine che toccano diverse culture intorno al mondo come Rough Roman Memes, Edgy Edgyptian Memes, ma avevo notato che non ne esisteva una italiana. A quanto pare noi siamo diventati in poco tempo quella più grande.
  • Da dove vengono gli admin? E qual è stato, in breve, il loro percorso di studi?
    JAYDENIo (il fondatore) ironicamente frequento un CFP, ovvero la scuola che viene considerata quella per gli ignoranti. Marco Casini (Peacequano) è stato il secondo admin ad essere “assunto” e ha contribuito assiduamente e con lui si è potuto creare una sorta di calore famigliare che lega la community e la pagina, il terzo è stato Giulio Marobin è stato preso per terzo e con lui è arrivata una maggiore attenzione verso gli insights.
    TRENTA: Da Verona. Liceo scientifico, laurea in professioni sanitarie e ora mi diletto a fare l’infermiere in sala operatoria.
    REBUS: Io vengo da un paesino minuscolo in provincia di Vicenza, dove ancora non è arrivata la notizia della fine della Seconda Guerra Mondiale. Sto studiando al Liceo Scientifico tradizionale (quello con il latino). Sono al 4º anno.
  •  Avreste immaginato un simile successo sia per la pagina che per la community?
    JAYDENAvevo pensato di arrivare a 15 o 20mila fan, ma mai ai traguardi che stiamo costantemente superando.
    REBUSMi aspettavo il successo della pagina. Tutti su Facebook sentono il bisogno di apparire, e molti sperano di sembrare colti condividendo memes a tema “culturale”. È per questo che dopo di noi, vedendo il nostro successo, sono nate un sacco di pagine su filosofi, poeti, ecc.
    Delle copie abbastanza misere comunque.
  • Cosa pensate, in generale, dell’Italia contemporanea?
    JAYDENUna terra con un potenziale straordinario; siamo un popolo di scopritori, di artisti, di geni e veniamo guidati da una insaziabile curiosità. Tutto ciò che ci manca è la voglia, se la smettessimo di accontentarci e ci alzassimo per ottenere davvero dei risultati potremmo persino ricominciare un nuovo Rinascimento.
    TRENTA: Il radical chic sarà la nostra rovina.
    REBUSL’Italia contemporanea è un Paese che non sa sfruttare le sue poche potenzialità. Dovremmo investire tutto sul restauro dei nostri capolavori e sul turismo. Siamo lo stato più invidiato del mondo per i nostri monumenti, la nostra storia, i nostri artisti e non riusciamo a valorizzarli abbastanza. Irreverent Italian Memes nasce anche per questo. 
  • Secondo voi siamo un popolo di nostalgici e passatisti?
    JAYDEN: Come sopra.
    TRENTANostalgici sì, ma spesso carenti di quello slancio innovativo, coraggioso e volenteroso verso il futuro.
  • Cosa non cambiereste mai dell’Italia?
    JAYDENLa storia. Con i suoi bassi e alti è una delle più meravigliose, fatta con tanti piccoli uomini che hanno portato colossali cambiamenti.
    REBUS: Dell’Italia non cambierei mai le nonne.
  • Ci raccontereste un aneddoto curioso legato alla pagina?
    JAYDEN: Sono marocchino.
    REBUSNe son successe di cose curiose in pagina e in community. A me ha fatto davvero ridere il post di una ragazza che chiedeva di togliere il suo cane con Photoshop da una foto. Inutile dire che sono spuntati più di 400 fotomontaggi ignoranti.
  • Domandona finale: se ne aveste la possibilità, chi preferireste incontrare tra Dante e D’Annunzio?
    JAYDEN: Dante.
    TRENTA: Letterariamente Dante, caratterialmente Il Vate. Sempre avuto un debole per colui che osa.
Brunelleschi
Concludiamo con un omaggio alla perfezione assoluta

Seguite Irreverent Italian Memes su Facebook, se non lo fate già, e continuate a seguire anche noi (su Facebook e Twitter) per conoscere le migliori news e curiosità sul Cinema, sulle serie Tv, sul Teatro, i Social e altro ancora.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here