Fantaghirò su Netflix, chi è l’eroina dai buffi capelli

Così Netflix annuncia dal suo account Twitter l’entrata nel suo catalogo di Fantaghirò.

La miniserie è del ’91 ed è diretta da Lamberto Bava ma la storia è ispirata dalla fiaba Fanta-Ghirò, persona bella di Italo Calvino.

Nel ruolo dei protagonisti troviamo Alessandra Martines, Fantaghirò, e Kim Rossi Stuart, Romualdo.

Fantaghirò è l’ultima di tre sorelle e, nel darla alla luce, sua madre muore di parto. Il padre, che aspettava un erede maschio, decide di sacrificare la bambina.

Prima che la spada potesse toccare il corpicino viene colpita da un fulmine e si disintegra, il re riporta al castello la bambina che cresce con un carattere ribelle.

Giunte all’età adulta le tre sorelle vengono date in moglie a tre principi provenienti dall’Oriente ma Fantaghirò, sempre dall’animo ribelle, rifiuta di sposarsi e viene allontanata dal castello.

Costretta a vagabondare nei boschi, l’eroina incontra il Cavaliere Bianco che le insegna la scherma e a parlare con gli animali.

Lì Fantaghirò incontrerà Romualdo, il principe del regno vicino ostile al suo. I due dopo un piccolo scontro si innamorano ma si perdono di vista.

Romualdo, nel suo regno, indice un proclama che vede tutte le donne a doversi presentare da lui i modo da poter trovare la fanciulla incontrata nella foresta di cui non conosce l’identità.

Il giorno delle nozze Fantaghirò torna al castello per impedire anche quelle delle sue sorelle. Lì viene allontanata nuovamente dal padre che la manda a vivere nelle cucina come una sguattera. Lì incontra un’oca parlante con cui condividerà la propria avventura.

Intanto i due regni, quello di Romualdo e quello di Fantaghirò, sono stremati dalla carestia portata dalla lunga guerra. Per questo il principe chiede al re di finire la faccenda con un duello. Il vincitore avrà diritto a entrambi i regni.

Fantaghirò sente il padre chiedere consiglio alla Dama Bianca che propone di far combattere le sue figlie perché lui ormai è troppo vecchio.

Le tre sorelle partono per il regno di Romualdo vestite da cavalieri. Caterina e Carolina rinunciano presto all’impresa, invece Fantaghirò prosegue con la sua oca parlante.

Durante il tragitto incontra Romualdo, Ivaldo e Cataldo, i principi di quel regno, e si battono a duello. Romualdo guardando quel cavaliere negli occhi, riconosce lo sguardo della fanciulla del bosco.

Confuso dallo strano cavaliere, Romualdo gli propone una sfida: prende la Rosa d’Oro custodita dalla Sacra Bestia che mangia solo donne.

L’idea del principe era quella di far confessare Fantaghirò che non si fa intimorire e parte per l’avventura riuscendo a prendere il fiore.

Romualdo non si da per vinto e sfida a duello il cavaliere che lo batte ma non lo uccide perché è innamorata del principe.

Lealmente Romualdo si presenta dal re, il padre di Fantaghirò, e pone fine alla guerra donando il suo regno.

Il re accetta ma vuole che sposi una delle sue figlie tra Caterina e Carolina. Romualdo rifiuta e le fa sposare ai suoi fratelli.

Intanto scopre che il cavaliere non è che Fantaghirò e finalmente possono stare insieme.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here