Cristina e Luca: l’apoteosi del tormentone da web

La storia di Cristina e Luca è un ottimo esempio della capacità dei social di creare un tormentone in pochissimo tempo, abbattendo il muro dell’intimo e del privato.

 

Tutto è iniziato il 27 Settembre, quando la pagina Facebook Mentire di fronte alle spunte blu di Whatsapp ha pubblicato la clamorosa conversazione avvenuta su Whatsapp fra due ex fidanzati, Cristina e Luca. Lui si è rifatto una vita con una nuova ragazza, lei invece non riesce ad accettare la fine di un amore particolarmente passionale. Da allora sui social c’è stato il delirio. Più di 20.000 condivisioni in pochi giorni, hashtag su Twitter (#ehluca) e articoli sui siti più disparati, fra cui Giallozafferano che riprende la ricetta de “La torta dei 7 vasetti” nominata da Cristina nella conversazione. La storia aveva tutte le carte in regola per diventare un tormentone del web (pazzia latente, storia d’amore finita, colpi di scena, cattiveria gratuita) e così è stato.

cristina e luca

I social ci hanno insegnato che la realtà è spesso anche più assurda della fantasia, e la storia dei due ex amanti reali appassiona quanto una serie tv. L’ultimo colpo di scena della vicenda proprio oggi, con la pubblicazione di un retroscena scabroso sulla condotta della ossessiva ragazza. Chissà che un giorno qualche sceneggiatore non prenda spunto dalla storia per farne un prodotto da vendere; i personaggi sono già pronti: lui, lei, la terza incomoda Elisa, i genitori di lui. Di sicuro possiamo dire che quella di Cristina e Luca non sarà un caso unico, è chiaro che i social stanno abbattendo sempre di più quel muro di protezione costruito attorno alla vita privata di ogni individuo, ed è sempre più difficile mantenere quel muro in piedi. Basta poco, e chiunque potrebbe rendere pubbliche conversazioni private o foto compromettenti.

cristina e luca

Se da un lato c’è chi ha seriamente paura di tutto questo e chi ne subisce persino le conseguenze (sono quotidiane le notizie sul cyberbullismo, soprattutto nel mondo anglosassone), dall’altro c’è chi vede in questo un’evoluzione della società, in cui nessuno ha più nulla da nascondere né qualcosa di cui vergognarsi. Decisamente utopistica come concezione, ma, in fondo, non siamo mica un mondo di santi! Ognuno può decidere di farsi l’opinione che preferisce sull’argomento, ma sta di fatto che, dal punto di vista mediatico, il caso sia di per sé parecchio interessante. Ciò che qualche anno fa sarebbe stato un “pettegolezzo di paese”, può oggi diventare “intrattenimento globale”. Bando alle ipocrisie, comunque, la pagina che ha avuto la fortuna di pubblicare la storia di Cristina e Luca ha saputo far fruttare questo successo, tenendo sulle spine i propri fan in attesa delle nuove “puntate” e creando video e finti trailer sull’argomento. Lo stesso creatore della pagina ha confermato che c’è ancora un bel po’ di materiale da rendere pubblico. C’è chi si indigna, ma almeno in questo caso viene rispettata per quanto possibile la privacy delle persone coinvolte, cosa che negli anni passati, ad esempio, la tv ha fatto molto difficilmente.

>>Leggi il seguito<<

 

L’immagine in testa all’articolo è stata pubblicata su Instagram da Luca Prota.

Social

6 COMMENTI

    • Capisco la tua indignazione, eh Luca? L’autore dell’articolo dovrebbe prepararti una torta ai sette vasetti per farsi perdonare, eh Luca? Ma non ti preoccupare, ci sarà sicuramente qualcuno disposto ad asciugare le tue lacrime, so che sei sensibile e che ora stai piangendo, eh Luca?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here