I 5 effetti sonori che avete sentito più spesso al cinema

effetti sonori
Quali sono i 5 effetti sonori più usati nel mondo del cinema che avrete sicuramente sentito e risentito più volte senza rendervene conto?

 

Tutti, o quasi, sappiamo dell’esistenza di un vastissimo repertorio di suoni pre-registrati che vengono aggiunti nei film e nelle serie tv, o in qualsiasi altro prodotto mediatico, in fase di montaggio. Per quanto vasto possa essere questo repertorio, è inevitabile riconoscere alcuni temi usati più spesso, ripresi per tagliare i costi o per puro caso, soprattutto nelle produzioni hollywoodiane. L’importante è saperli inserire al meglio nella scena, per evitare un effetto artificiale e pasticciato (cosa che spesso capita proprio nella grandi produzioni). Dalle urla alle risate dei bambini, ecco quali sono i cinque suoni più utilizzati nel cinema e qual è la loro storia. Siamo più che certi che sarete in grado di riconoscere la maggior parte di essi.

5. L’urlo di Wilhelm

Usato per la prima volta nel 1951 nel film western Tamburi lontani (1951) con Gary Cooper, il “Wilhelm Scream” è il Sacro Graal dello stock degli effetti sonori hollywoodiani, a cui è persino stata dedicata una canzone dal cantante britannico James Blake. Usato all’inizio esclusivamente dalla Warner Bros, l’effetto fu creato col proposito di somigliare a un uomo che “veniva morso da un coccodrillo”. C’è da chiedersi se i creatori abbiano mai avuto l’occasione di assistere a tale scena per trarne ispirazione. Il nome con cui questo effetto divenne famoso proviene dall’uso che ne si fece nel film L’indiana bianca (1953) e che lo rese più riconoscibile al grande pubblico. Nel film, l’urlo di Wilhelm viene usato dal personaggio di Private Wilhelm nel momento in cui viene colpito su una gamba da una freccia. Il creatore Ben Burtt venne poi assunto da un certo George Lucas, ed è così che l’urlo di Wilhelm conobbe la sua massima diffusone grazie ai film di Star Wars e Indiana Jones. Da allora non è mai passato di moda. Ecco alcuni esempi del suo uso nel video che segue, in cui è presente la scena de L’indiana bianca (The Charge at Feather River) che lo rese famoso:

4. L’urlo di Howie

Da Wilhelm passiamo a Howie, un altro “urlo” del cinema. Conosciuto anche col nome di “Urlo 3”, l’urlo di Howie è molto più recente, e divenne “famoso” nel mondo degli addetti ai lavori grazie al film del 1996 Nome in codice: Broken Arrow con John Travolta. Anche questo effetto sonoro prende nome dal personaggio che lo ha reso famoso, chiamato appunto Howie. Esso venne creato dal sound editor Lon Bender, vincitore di un premio Oscar, per riprodurre l’effetto di un urlo straziante che si allontana, perfetto per i personaggi che, ad esempio, cadono nel vuoto. Bender lo usò per la prima volta nel 1980 nel film La nona configurazione. Nel video che segue vi facciamo vedere e sentire uno degli usi più recenti dell’urlo di Howie, e se possiamo permetterci, anche uno dei peggiori, in Capitan America: l’ultimo vendicatore.

Ecco invece l’urlo di Howie usato nel film di James Cameron Titanic e che venne curiosamente cancellato nella versione italiana.

 

Continua >>

1 – 2

 

Social

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here