2001: Odissea nello spazio – Spiegazione del finale

2001: odissea nello spazio
Se vi siete sempre chiesti il significato del finale di “2001: Odissea nello spazio” (1968) di Stanley Kubrick, questa potrebbe essere la spiegazione definitiva.

 

Il finaleDopo essere sopravvissuto allo “scontro” con il super-computer danneggiato HAL 9000, l’astronauta David Bowman, unico sopravvissuto dei tre incaricati di portare avanti la missione, viaggia verso Giove per indagare un nuovo monolite. Risucchiato in un vortice luminoso provocato da esso, Dave si ritrova in un luogo in cui lo spazio e il tempo non sono più decifrabili dall’intelligenza umana e in cui egli stesso vive contemporaneamente in età diverse della propria vita, prima come anziano moribondo e poi come feto gigante che galleggia nell’universo.

2001: Odissea nello spazio

La spiegazioneÈ in realtà molto più semplice di quanto si possa immaginare, anche perché nel romanzo successivo di Arthur C. Clarke, è tutto molto più chiaro e molto meno astratto. Gli esseri dietro i monoliti stavano semplicemente testando i limiti della razza umana: il primo monolite ha insegnato all’uomo primitivo come usare degli strumenti a proprio beneficio; il secondo monolite, quello sulla Luna, ha segnalato la capacità umana di indagare lo spazio e di esplorarlo; il terzo è invece un portale d’accesso alla loro dimensione. Una volta che David arriva in questo mondo, viene messo di fronte a quello che l’autore Clarke definisce come “uno zoo umano”, e si trova a vivere la propria vita da spettatore perché venga valutato il suo valore. Una volta morto, gli esseri gli assicurano che diventerà un Dio, perché quello è lo stadio successivo dell’evoluzione umana.

Leggi anche

– Christopher Nolan: spiegazione dei suoi cinque finali più discussi

– Stanley Kubrick: i 10 migliori film di sempre secondo il regista

Il telegramma che Federico Fellini inviò a Stanley Kubrick dopo aver visto 2001: Odissea nello spazio

Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e su Twitter per conoscere le migliori news e curiosità sul Cinema, sulle serie Tv, sul Teatro e altro ancora.

 

Social

1 COMMENTO

  1. […] Chi siamo e qual è il nostro ruolo nell’universo? L’equipaggio della Discovery One è incaricato di rispondere a queste domande che attanagliano l’uomo fin dalle origini della scienza. I protagonisti vengono inviati a esplorare le zone più vicine della Galassia per capire perché gli alieni tengono la Terra sotto osservazione, e le scoperte fatte durante il loro viaggio saranno davvero sorprendenti. La sceneggiatura, scritta dal leggendario Stanley Kubrick, fu ispirata dal breve racconto di Arthur C. Clarke La sentinella. Lo scrittore pubblicò poi un romanzo tratto a sua volta dal soggetto del film. (Leggi la spiegazione del finale di 2001: Odissea nello Spazio). […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here