12 film che hanno rovinato la carriera di attori famosi /4

Dodici celebrità sulla cresta dell’onda che hanno visto la propria carriera di attori sgretolarsi a causa di una partecipazione nel film sbagliato.

 

<< Torna alla terza parte

 

10. Pluto Nash (Eddie Murphy)

carriera di attori

Eddie Murphy è uno dei migliori comici di tutti tempi ed è l’uomo che ha salvato il Saturday Night Live negli anni ’80. La sua carriera cinematografica è stata piena di alti e bassi, ma il suo più grande fallimento è senza dubbio Pluto Nash del 2002. Tra produzione e promozione, il film è costato 120 milioni di dollari, ma i soli 7 milioni guadagnati ne fanno uno dei più eclatanti flop della storia. Molti critici, inoltre, definiscono la pellicola come il peggior film di tutti i tempi. Anche Murphy, come Lindsay Lohan, è riuscito a farsi nominare contemporaneamente sia come peggior attore che come peggior coppia (insieme al suo clone nel film). Da allora Murphy non è più il “re delle commedie” come una volta.

11. Catwoman (Halle Berry)

halle berry

Siate sinceri, ognuno di voi si aspettava di vedere Catwoman all’interno di questa classifica. Non poteva essere altrimenti; come poteva mancare uno dei peggiori film mai scritti e girati? Eppure il progetto era partito in maniera davvero promettente: il tutto era nato come spin-off del Batman di Tim Burton (ok…forse non troppo promettente), e sempre lo stesso Burton avrebbe dovuto occuparsi della direzione, mentre il ruolo di Catwoman sarebbe stato assegnato a Michelle Pfeiffer. Come sappiamo, le cose andarono molto diversamente, e il film vide (purtroppo) la luce dopo un’odissea produttiva durata dieci anni, che ci ha consegnato un disastro goffo e scarno in cui il talento di Halle Berry non è riuscito a emergere. Alla povera malcapitata spettò il premio come peggior attrice, pochi anni dopo aver vinto l’Oscar con Monster’s Ball. Da allora non ha più ricevuto offerte di ruoli da protagonista.

12. Basic Instinct 2 (Sharon Stone)

sharon stone

Basic Instinct (1992) è il film che ha reso definitiva l’ascesa di Sharon Stone nell’olimpo di Hollywod. Quattordici anni dopo, il sequel (uscito nelle sale dopo aver navigato in un limbo produttivo per anni) ha invece stroncato la sua carriera. Basic Instinct 2 non piacque alla critica e fu disprezzato dal pubblico. L’attrice, pur non avendo particolari colpe per questo disastro, da allora non ha più fatto parte di altri progetti rilevanti, forse perché ingiustamente ritenuta incapace di attirare nuovo pubblico, o forse perché il suo periodo è semplicemente passato. Rimane comunque un peccato concludere una brillante carriera in questo modo.

Fonte e immagini da: Taste of Cinema

<< Torna alla prima parte

1 – 2 – 3 – 4

Social

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here